Bentornati nel Diario di Bordo della nostra scuola!

Iniziamo questa giornata condividendo con voi la pagina del Ministero dell’Istruzione dedicata alla didattica distanza, modalità di apprendimento e studio utilizzata dai nostri alunni da diversi mesi.

https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza.html

 

Ti ricordiamo che anche tu puoi contribuire ad arricchire questo spazio inviando foto, immagini e pensieri all’indirizzo mail junior@vittoriaweb.it

 

 

Oggi alla scuola dell’infanzia videochiamata in lingua inglese dedicata al mondo della navigazione e della pirateria!

 

Non si è smesso di approfondire la lingua inglese con lo studio di -x e -ch con numerosi esempi di parole tratte dalla vita quotidiana.

 

 

Le maestre nel frattempo stanno lavorando anche in vista di un entusiasmante estate ragazzi a scuola che durerà fino al 3 luglio.

 

 

La prima elementare oggi ha avuto un’ora di matematica e un’ora di geografia nel corso della quale i bambini, sotto la guida della maestra Stefania, hanno svolto una verifica sulla destra, sulla sinistra, sui punti di vista e sugli spazi delle città. La seconda elementare invece ha seguito una lezione di italiano con la maestra Marilena e una lezione di inglese molto impegnativa con la maestra Claire. Per la terza elementare invece, oltre alla lezione di matematica, c’è stata l’ultima lezione di musica dell’anno!

   

Gli alunni di quarta elementare nel frattempo hanno avuto un’ora di italiano e poi si sono divisi in due gruppi per seguire o il corso di francese o il corso di spagnolo. Per questa classe segnaliamo la fantastica ricerca di Francesco sui panda!

 

I ragazzi di quinta elementare invece hanno avuto un’ora di italiano, in cui è stato chiesto agli alunni di essere dei veri critici letterari selezionando un libro tra una serie di testi per piccoli lettori motivandone poi la scelta al resto dei compagni, e un’ora di matematica, nella quale gli studenti hanno intervistato il figlio della maestra sul passaggio dalla quinta elementare alla prima media.

 

 

Gli alunni di prima media hanno avuto un’ora di italiano e un’ora di arte nel corso della mattinata, mentre nel pomeriggio si sono divisi in due gruppi per seguire o il corso di francese o il corso di spagnolo. Durante la lezione di arte gli alunni hanno potuto dedicarsi al disegno libero!

La seconda media nel frattempo hanno seguito una lezione di inglese, una lezione di global perspectives e infine una lezione di geografia nella quale il docente ha valutato le ultime ricerche degli studenti e ha assegnato i compiti delle vacanze!

Gli alunni di terza media intanto hanno avuto un’ora di matematica, un’ora di inglese e un’ora di italiano nella quale l’insegnante ha ascoltato le tesine d’esame dei ragazzi mettendo in evidenza le parti da migliorare.

 

Oggi iniziamo ad esplorare un’altra saga letteraria fantasy: il Ciclo dell’Eredità, scritto dall’autore statunitense Christopher Paolini dal 2002 al 2011.

Il primo episodio, di cui vi proponiamo trama e copertina, è Eragon, pubblicato in Italia da Bur.

Eragon, un ragazzo di 15-16 anni, durante una battuta di caccia sulla Grande Dorsale trova una strana pietra blu e la porta con sé, sperando di poterla vendere. Ben presto però la pietra si schiude rivelandosi un uovo da cui esce un cucciolo di drago, una femmina. Quando Eragon la tocca questa gli marchia il palmo con un segno luccicante. Fra le menti dei due si crea un profondo legame che fa del ragazzo un Cavaliere dei Draghi, membro di un antico ordine che si credeva scomparso. Eragon chiama la dragonessa Saphira .L’ordine dei cavalieri dei draghi fu fondato millenni prima per preservare la pace in Alagaësia. All’arrivo degli umani in quella terra alcuni di loro furono accolti nell’ordine. Dopo secoli di pace, gli Urgali, una razza del luogo, uccisero il drago di un giovane cavaliere di nome Galbatorix; questi impazzì di dolore e, al rifiuto dei cavalieri anziani di concedergli un altro drago, cominciò a elaborare un modo per distruggere i cavalieri; rapì un altro drago e radunò tredici traditori, i rinnegati. Galbatorix uccise tutti gli altri cavalieri e si autoproclamò re di Alagaësia. Gli Elfi e i Nani si autoesiliarono rispettivamente nella foresta Du Weldenvarden e nei Monti Beor. Non si ebbero più contatti fra queste razze e, per vari motivi, tutti i rinnegati morirono. Alcuni mesi dopo la nascita di Saphira giungono nel villaggio di Carvahall, dove vive Eragon, due stranieri in cerca dell’uovo di Saphira. [da https://eragon.fandom.com]

 

A domani per il prossimo appuntamento!